gloryhunter.it

welcome to the world of the Glory Hunter Rock Band

Home
E-mail Stampa PDF
Indice
Glory Hunter: musicisti, collaboratori, amici.
Gli Inizi
Fighting For The Earth
Psychotime
Walls Of Silence
Ulysses, Day Two
Post Ulysses
I nostri giorni
Tutte le pagine

Walls Of Silence (1992 - 1995).

La band raggiunge con la formazione di Psychotime una stabilità molto forte, ma non mancano, tuttavia, elementi di divergenza, spesso musicale ma a volte anche di coesione personale. Si può affermare che con Psychotime comincia il periodo fruttuoso dei Glory Hunter in cui non mancano fusioni e contaminazioni con generi diversi e una forsennata ricerca musicale verso nuovi spazi e nuove aperture. Il gruppo ora svolge la propria attività prevalentemente nella capitale che ha una scena underground molto attiva anche se un po esclusiva e di non facile penetrazione. Purtroppo il percorso non viene condiviso appieno da Massimo Baldoni, molto legato a sonorità del metal classico e teutonico, per cui, nel giro di pochi mesi il gruppo si ritrova senza bassista, mentre si profila l'opportunità di un contratto discografico per un full-lenght album ed una serie di concerti da effettuare prima e dopo il lancio del disco. L'etichetta interessata è, nello specifico, la INLINE Records di Amburgo; gli accordi precontrattuali vengono presi nella sede tedesca dell'etichetta (a Wilster, per la precisione) ed il gruppo decide di soggiornare ad Amburgo una settimana  nel Settembre del 1992.  Successivamente torna in Italia con una copia del contratto da firmare entro la fine dell'anno, ed il problema di completare la formazione con un bassista. La scena romana, così come quella ternana, non è prodiga di musicisti senza band e messi alle strette i Glory Hunter optano per scegliere un bassista tramite audizioni su annuncio pubblico. Dopo vari provini, non andati a buon fine, quasi per caso Aldo Caprini ritrova una vecchia demo di un gruppo molto valido della prima scena rock-metal romana, gli SCHWARTZ, che pare si siano sciolti come gruppo. Dopo varie telefonate c'è il contatto con il bassista, che ora è un session-man molto apprezzato. Si organizza un provino alla svelta e...evviva!, tutto è perfetto, Ingo Schwartz accetta di collaborare con i Glory Hunter per il prossimo lavoro e per le date dei concerti. Con la nuova formazione i Glory Hunter registreranno WALLS OF SILENCE, un promo tape trasformato, in corso d'opera, in EP che però non diventerà mai CD come invece preannunciato, visto che la INLINE Records si oppose ad alcune modifiche contrattuali proposte dagli uffici legali della band, ed il contratto restò senza firme.

Line-up:

Aldo Caprini - Voce
Marco Spinazza - Chitarra
Giovanni Di Claudio - Chitarra
Ingo Schwartz - Basso
Luca Celletti - Batteria

Ingo Schwartz accompagna il gruppo fino alla data di Torino, lo showcase televisivo a supporto di Nightpieces 2, poi lascia la band per accettare di lavorare come session-man nei tour di artisti maggiori. E' poi per caso che Giovanni una sera assiste al concerto di una band esordiente romana, i CROCE DEL SUD, in cui nota un giovane bassista che, come si dice, promette bene. Dal concerto all'invito a provare con i Glory Hunter il passo è breve. In meno di un mese Federico Amorosi è ufficialmente il bassista del gruppo e suonerà in tutte le date rimanenti nel nord-Italia.

Line-up:

Aldo Caprini - Voce
Marco Spinazza - Chitarra
Giovanni Di Claudio - Chitarra
Federico Amorosi - Basso
Luca Celletti - Batteria


Ultimo aggiornamento ( Martedì 10 Maggio 2011 22:12 )  

In The Spotlight

FlashNews

Daniele Van De Pol esce dai Glory Hunter. Lo sostituisce il bassista Paolo Scappiti, noto musicista della scena musicale ternana.

Chi è online

 74 visitatori online

Hits visite contenuti : 101624